L’estate del Relais è stata inaugurata con una cena a quattro mani con lo chef stellato Claudio Vicina

Il fascino del Relais Il Borgo di Cioccaro ha incontrato, in una serata evento, la maestria e la classe dello Chef Claudio Vicina e della sua affiatata brigata che, con il loro Ristorante Casa Vicina, una stella Michelin, a Torino propongono una cucina incentrata sulla leggerezza di una tradizione gastronomica sublime, quella piemontese, che si rinnova e rinasce in ogni piatto. In questa occasione le proposte di Casa Vicina hanno duettato con i piatti della tradizione monferrina in un’incantevole serata estiva nella campagna astigiana.

Per accogliere e salutare il nuovo Chef del Relais Il Borgo, Pier Mario Monzeglio lo scorso 13 giugno si è svolta un’esclusiva cena a 4 mani: tra materie prime del territorio e ingredienti sorprendenti provenienti da un angolo di paradiso incontaminato, l’arcipelago di São Tomé e Prìncipe, una serie di piatti pensati e realizzati dai due chef hanno costruito, portata dopo portata, un ponte ideale tra il Piemonte e il mondo.

Attraverso le mie creazioni cerco sempre di portare in tavola non solo i sapori della tradizione, ma anche le atmosfere e i ricordi che questi sapori evocano. Lo scorso anno abbiamo avviato un progetto “Terra Vicina: racconti di gusto con i produttori” di valorizzazione delle realtà agricole e produttive piemontesi e, da quest’anno, vorremmo ampliare il discorso raccontando le storie autentiche e affascinanti di nuovi luoghi come in questo caso quella di São Tomé e Prìncipe. Stimolante la collaborazione con lo chef Pier Mario Monzeglio nel creare un menù a quattro mani che unisca ed esalti i piatti della tradizione con un tocco esotico” commenta lo chef Claudio Vicina.

Per lo chef Pier Mario Monzeglio “Ospitare un collega come Claudio Vicina è per me un onore e un grande piacere. La cucina è scambio e unione, è la bellezza di stare insieme non solo a tavola ma anche dietro ai fornelli. Per questo motivo lavorare con a Claudio Vicina e la sua brigata, in un percorso che valorizza ed esalta i sapori della tradizione della cucina piemontese e che allo stesso tempo costruisce un ponte verso culture diverse e nuovi ingredienti come quelli di un arcipelago ricco e sconosciuto come São Tomé e Prìncipe, è senza dubbio un’avventura molto stimolante.”

Circondati dalla natura del Monferrato e dai i fiori del grande giardino del Relais Il Borgo di Cioccaro, tra l’aperitivo servito a bordo piscina e la cena sotto le stelle, accompagnati dal racconto della tradizione, dei luoghi e degli ingredienti dal giornalista e critico enogastronomico Alessandro Felis, abbiamo vissuto una serata unica, piena di gusto e di fascino.

Durante la cena i piatti degli Chef sono stati abbinati ai vini offerti dalle Cantine Alessandro di Agliano Terme, Caldera di Portacomaro d’Asti, Cascina Garitina di Castel Boglione, Azienda Agricola Il Cravé di Corrado Meinardi di Treiso e Alvio Pestarino di Capriata d’Orba.